L’interpretazione della Scrittura giudaica dai primi autori cristiani fino ad Agostino

Prof. Maurizio Girolami

II semestre

Requisiti. Si richiede una conoscenza basilare della storia della Chiesa dei primi cinque secoli e degli ambienti culturali e filosofici che hanno costituito i primi interlocutori con l’annuncio cristiano (i vari tipi di giudaismo, lo stoicismo, il platonismo). Inoltre si richiede una buona conoscenza del greco.

Scopo del corso e metodologia. Il corso intende presentare le linee direttrici, reperibili in nuce già con Paolo, che hanno guidato l’uso e l’interpretazione della Scrittura giudaica, in modo particolare, per comprenderne gli sviluppi ermeneutici con le loro ragioni culturali e teologiche. Attraverso lo studio delle tecniche ermeneutiche si intende mettere a fuoco gli assunti filosofici e teologici che guidano l’esegesi dei primi scrittori cristiani. Si leggeranno testi scelti, tratti da diversi autori greci e latini, per prendere contatto diretto con la loro esegesi. Particolare attenzione sarà data ad Origene e al IV libro del De Principiis dove tratta, in forma sistematica, il problema dell’ermeneutica cristiana.

Il corso si svolgerà mediante lezioni frontali durante le quali il docente condurrà l’analisi dei testi, che saranno dati in pdf e fotocopia, attraverso un commento filologico, storico e teologico. Gli studenti sono invitati ad approfondire inoltre l’opera di un autore, in accordo con il docente.

L’esame è orale o scritto a scelta dello studente. Si può anche presentare un elaborato scritto composto secondo le norme della facoltà e consegnato nei tempi stabiliti dalla segreteria su un testo concordato con il docente.

• L. Bassetti, La lettera e lo spirito. Storia dell’ermeneutica cristiana delle Scritture, Trapani 2016
• H. Boersma, Scripture As Real Presence: Sacramental Exegesis in the Early Church, Grand Rapids, Michigan 2017
• P.C. Bori, L’interpretazione infinita. L’ermeneutica cristiana antica e le sue trasformazioni, Bologna 1987
• C. Curti et al., La terminologia esegetica nell’antichità. Atti del Primo Seminario di antichità cristiane. Bari, 25 ottobre 1984, Edipuglia, Bari 1987
• H. De Lubac, Histoire et Esprit. L’intelligence de l’Écriture d’après Origène, Paris 1950
• H. De Lubac, Esegesi medievale. I quattro sensi della Scrittura, Milano 1996
• G.I. Gargano, Il sapore dei padri della Chiesa nell’esegesi biblica, Cinisello Balsamo 2009
• G.I. Gargano, Il formarsi dell’identità cristiana. L’esegesi dei primi Padri della Chiesa, Cinisello Balsamo (MI) 2010
• G.I. Gargano, Sant’Agostino e la Bibbia, Cinisello Balsamo (MI) 2011
• Ph. Henne, La Bible et les Pères. Parcours historique de l’utilisation des Écritures dans les premiers siècles de l’Église, Paris 2010
• V.S. Hovhanessian (ed.), The School of Antioch: Biblical Theology and the Church in Syria, New York-Washington D.C./Baltimora 2016
• Ch. Kannengiesser, Handbook of Patristic Exegesis. The Bible in Ancient Christianity, 2 voll., Leiden – Boston 2006
• D. Lau, Origenes’ tropologische Hermeneutik und die Wahrheit des biblischen Wortes. Ein Beitrag zu den Grundlagen der altchristlichen Bibelexegese, Frankfurt am Main 2016
• B. de Margerie, Introduction à l’histoire de l’Exégèse, vol. I, Paris 1980
• H.G. Reventlow, Storia dell’interpretazione biblica, I-III, Piemme, Casale Monferrato 1999
• M. Simonetti, Lettera e/o allegoria. Un contributo alla storia dell’esegesi patristica, Roma 1985
• M. Simonetti, Origene esegeta e la sua tradizione, Brescia 2004
• F. Young, Ways of reading Scripture: collected papers, Tübingen 2018